Edizioni critiche di musica italiana 
e saggistica musicologica
online e on demand

© Copyright Società Editrice di Musicologia
Sede legale: Lgt. Portuense 150 - 00153 Roma
C.F. 97701420586
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Credits:
Progetto grafico: Venti Caratteruzzi
Web: StudioBottoni | Giacomo Sciommeri

Giovanni Battista Viotti
Tre quartetti per flauto, violino, viola e violoncello op. 22
(WII: 16-18)

a cura di Mariateresa Dellaborra e Claudio Paradiso

in pubblicazione

Unica silloge pensata espressamente per flauto con trio d’archi, l’op. 22 di Viotti fu scritta verosimilmente entro il 1806 e dedicata all’amico dilettante flautista Philip Cipriani. Essa arricchisce il nutrito gruppo di composizioni coeve per lo stesso organico al quale si erano dedicati, oltre a Mozart e Haydn, autori come J. Ch. Bach, Stamitz, Wendling, Devienne; Pleyel, Boccherini, Cambini, Campagnoli, Cimarosa, Paisiello, Sammartini, Rolla, Rossini, offrendo una visione piacevole e ‘casalinga’ del fare musica assieme. Tutti i quartetti sono in tre movimenti e la scrittura dei singoli strumenti non particolarmente impegnativa, ma sempre gustosa e di notevole effetto.

Mariateresa Dellaborra si dedica principalmente allo studio della musica italiana tra XVIII e XIX secolo. Ha pubblicato libri e saggi per Olschki, ETS, Brepols, L’epos, Lim, Ut Orpheus, Rugginenti, Marsilio, compilato numerose voci per The New Grove (2 edition) e MGG e curato l’edizione critica di composizioni strumentali (N. Paganini, G. B. Viotti, A. Rolla, S. Mercadante) e di opere (G. B. Sammartini, N. Traetta, N. Jommelli, M. Portugal da Fonseca, A. Stradella). È membro del Comitato scientifico della Fondazione Arcadia (Milano) e responsabile del settore Monumenti Musicali Italiani della SIdM. Fa parte del gruppo di lavoro ITMI (Indici della Trattatistica Musicale Italiana), Firenze, Fondazione Franceschini.

Claudio Paradiso, flautista e direttore d'orchestra, è fondatore e direttore dal 1990 dell’orchestra da camera I Fiati di Parma, docente al Conservatorio di musica di Perugia, ideatore del DMI-Dizionario della musica in Italia e curatore del connesso Archivio dei musicisti italiani (Latina). Ha inciso per Amadeus, EdiPan, Edizioni De Santis, EMI-Academie de Musique de Sion, Classic Voice e registrato per All India Radio, Canale 5, Radio de la Suisse Romande, Radiotelevisione Italiana, RadioTre, Radio Vaticana, Suddeutsche Rundfunk e UER - Unione Europea di Radiodiffusione. Impegnato nella ricerca e nell'esecuzione della grande tradizione strumentale italiana dei secoli XVIII e XIX, ha curato numerose edizioni di opere per/con fiati di compositori italiani (Belloli, Bolzoni, Carulli, Cavallini, Cimarosa, Codivilla, de Giovanni, Diana, Dotti, Druzecky, Gariboldi, Giorgetti, Hugues, Lippolis, Lovreglio, Mabellini, Mancinelli, Margola, Mercadante, F. Morlacchi, P. Morlacchi, Pagani, Petrini Zamboni, Pugni, Reicha, Romanino, Rossini, Ruge, Sangiorgi, Savi, Scontrino, Sivori, Tadolini, Taveggia, Toja, Viotti). Ha inoltre curato vari volumi di saggi, fra cui le biografie di Hugues, Tassinari, Iori, Giorgetti, Mabellini. Sta preparando un volume sull’orchestra Collegium Musicum Italicum / I Virtuosi di Roma.

Cover Viotti op. 22