Edizioni critiche di musica italiana
e saggistica musicologica
online e on demand

© Copyright Società Editrice di Musicologia
Sede legale: Lgt. Portuense 150 - 00153 Roma
C.F. 97701420586
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Credits:
Progetto grafico: Venti Caratteruzzi
Web: StudioBottoni | Giacomo Sciommeri

Agenda

 

27-28 aprile 2017locandina - cover

Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"
Via Columbia 1, 00133 Roma

Convegno YMEIC ROME 2017: la Società Editrice di Musicologia patrocinia la 1st Young Musicologists and Ethnomusicologists International Conference "Music, Individuals and Contexts: Dialectical Interactions", organizzata dall'Associazione "Ricerca Continua. Alumni Lettere e Filosofia Tor Vergata" in collaborazione con il Dipartimento di Storia, Patrimonio Culturale, Formazione, Società dell'Università di Roma Tor Vergata.

sito web ufficiale | locandina | programma

 


 

20 aprile 2017

Conservatorio San Pietro a Majella, Napoli - ore 17

napoliok

Presentazione del volumeApoteosi della musica del Regno di Napoli di Giuseppe Sigismondo (1739-1826), a cura di Claudio Bacciagaluppi, Giulia Giovani, Raffaele Mellace, con un saggio introduttivo di Rosa Cafiero.

Testo fondamentale per la conoscenza della musica a Napoli nel Settecento, e modello per tutte le successive sintesi storiografiche, l’Apoteosi – originariamente pensata per essere pubblicata – è rimasta invece manoscritta, e viene ora edita per la prima volta. L’edizione moderna consentirà agli studiosi di poter comodamente accedere a notizie di fondamentale importanza sui compositori di scuola napoletana, sulla didattica del canto, sui luoghi della musica a Napoli, sul nucleo fondante della Biblioteca del Conservatorio ‘San Pietro a Majella’.

Interventi di Elsa Evangelista, Masina Boccia, Rosa Cafiero, Cesare Corsi, Dinko Fabris.

Infolocandina


Sabato 8 aprile 2017 

Vercelli, Ex Monastero di Santa Chiara, Corso Libertà, 300

Giornata di studi dedicata a Giovanni Battista Viotti

La giornata internazionale di studi dedicata a Viotti si inserisce in una serie di manifestazioni (mostra e concerto) che intendono offrire una visione quanto più vasta della personalità umana e professionale del musicista piemontese anche alla luce di recenti studi e edizioni critiche. La produzione vocale da camera e quella per quartetto d'archi possono ora essere avvicinate dagli interpreti grazie all'integrale in corso di stampa presso la SEdM. Dopo i sei quartetti op. 1 (2013) è di imminente uscita la serie dei quartetti op. 3 (a cura di Mariateresa Dellaborra) e in lavorazione quella dei tre quartetti senza numero d'opus dedicati al fratello André (a cura di Warwick Lister), mentre le Cantate, canzonette e romances da camera sono state stampate nel 2015.

Info: programma


5 aprile 2017

Conservatorio Domenico Cimarosa, Avellino

2017.03.21

Presentazione del volume: Francesco Pollini, Metodo per pianoforte / Piano Method, a cura di Leonardo Miucci.

Stampato da Ricordi nel 1812, e ristampato nel 1834 dallo stesso editore, il Metodo affronta i diversi aspetti della tecnica e dell’esecuzione pianistica. L’edizione critica, con traduzione inglese a fronte, propone il testo del Metodo e i suoi 400 esempi musicali ed esercizi basandosi sulla più completa edizione del 1834. L’introduzione, dopo aver ricostruito le complesse vicende editoriali del Metodo, discute nel dettaglio lo strumento e i vari aspetti tecnici e interpretativi presenti nel testo di Pollini (articolazione, tocco, flessibilità ritmica, improvvisazione, ornamentazione, pedale ecc.). L’apparato critico rende conto delle differenze tra le varie edizioni e tra i diversi stati delle singole edizioni.

Infolocandina


3 aprile 2017sapienza

Università Sapienza, Roma

Conferenza di Raffaele Mellace: Uno sguardo al Settecento musicale napoletano: L'Apoteosi della musica di Giuseppe Sigismondo

Testo fondamentale per la conoscenza della musica a Napoli nel Settecento, e modello per tutte le successive sintesi storiografiche, l’Apoteosi – originariamente pensata per essere pubblicata – è rimasta invece manoscritta, e viene ora edita per la prima volta. L’edizione moderna consentirà agli studiosi di poter comodamente accedere a notizie di fondamentale importanza sui compositori di scuola napoletana, sulla didattica del canto, sui luoghi della musica a Napoli, sul nucleo fondante della Biblioteca del Conservatorio ‘San Pietro a Majella’.

Infolocandina


21 marzo 2017

2017.03.21

Conservatorio Domenico Cimarosa, Avellino

Presentazione del volumeApoteosi della musica del Regno di Napoli di Giuseppe Sigismondo (1739-1826), a cura di Claudio Bacciagaluppi, Giulia Giovani, Raffaele Mellace, con un saggio introduttivo di Rosa Cafiero.

Testo fondamentale per la conoscenza della musica a Napoli nel Settecento, e modello per tutte le successive sintesi storiografiche, l’Apoteosi – originariamente pensata per essere pubblicata – è rimasta invece manoscritta, e viene ora edita per la prima volta. L’edizione moderna consentirà agli studiosi di poter comodamente accedere a notizie di fondamentale importanza sui compositori di scuola napoletana, sulla didattica del canto, sui luoghi della musica a Napoli, sul nucleo fondante della Biblioteca del Conservatorio ‘San Pietro a Majella’.

Info: locandina


1 febbraio 2017

Conservatorio Nicolini, Piacenza

Presentazione del volume: Giuseppe Nicolini, Quintetto per violino, 2 corni da caccia, corno inglese, e violoncello obbligati a cura di Mariateresa Dellaborra.

Il quintetto di Giuseppe Nicolini (1762-1842) rappresenta un unicum non solo nel catalogo del compositore piacentino, ma anche nel repertorio coevo. Più conosciuto e apprezzato nell’ambito operistico, Nicolini lascia anche un cospicuo catalogo di composizioni strumentali, pensate ora per fini didattici, in linea col gusto salottiero dell’epoca ora con chiaro intento virtuosistico, destinate a professionisti. Il quintetto, la cui composizione si attesta verosimilmente tra la fine del XVIII secolo e l’inizio del XIX, è tramandato in un esemplare manoscritto conservato presso la Biblioteca del conservatorio di musica “N. Paganini” di Genova. Si compone di quattro movimenti (senza indicazione di tempo; Polacca Allegretto; Largo; Rondò Allegretto) che coinvolgono in modo equilibrato gli esecutori, ma estremamente interessante vi appare la scrittura per il corno inglese, evidentemente concepita per un virtuoso d’eccezione.

Infolink


25-27 gennaio 2017

Hochschule der Künste Bern

Presentazione del volumeApoteosi della musica del Regno di Napoli di Giuseppe Sigismondo (1739-1826), a cura di Claudio Bacciagaluppi, Giulia Giovani, Raffaele Mellace, con un saggio introduttivo di Rosa Cafiero.

Testo fondamentale per la conoscenza della musica a Napoli nel Settecento, e modello per tutte le successive sintesi storiografiche, l’Apoteosi – originariamente pensata per essere pubblicata – è rimasta invece manoscritta, e viene ora edita per la prima volta. L’edizione moderna consentirà agli studiosi di poter comodamente accedere a notizie di fondamentale importanza sui compositori di scuola napoletana, sulla didattica del canto, sui luoghi della musica a Napoli, sul nucleo fondante della Biblioteca del Conservatorio ‘San Pietro a Majella’.

Info: locandina convegno | link


Lunedì 21 novembre 2016, ore 10

cesarini 21novembre

Carlo Francesco Cesarini e la cantata a Roma fra Sei e Settecento
Dall'edizione critica all'esecuzione

Biblioteca Casanatense - Salone Monumentale

Sei cantate di Carlo Francesco Cesarini, conservate nel manoscritto 2248 della Biblioteca Casanatense e pubblicate dalla SEdM in edizione critica a cura di Giacomo Sciommeri, sono state incise da Stéphanie Varnerin con l’Ensemble L’Astrée diretto da Giorgio Tabacco (etichetta Aparté); alcune di esse verranno eseguite in concerto il 21 novembre (Festival Barocco, Roma, San Luigi dei Francesi) e il 22 novembre (Festival di Val di Noto Magie Barocche). Edizione, registrazione e concerti verranno presentati con interventi di musicologi e musicisti.

Saluto introduttivo di: Rita Fioravanti (Biblioteca Casanatense)
Interventi di: Bianca Maria Antolini (SEdM), Isabella Ceccopieri (Biblioteca Casanatense), Sabine Ehrmann-Herfort (Deutsches Historisches Institut, Roma), Michele Gasbarro (Roma Festival Barocco), Helen Geyer (Institut für Musikwissenschaft, Weimar-Jena), Giulia Giovani (Hochschule der Künste-Berna), Jean-François Lattarico (Université Jean Moulin-Lyon 3), Antonio Marcellino (Festival di Val di Noto Magie Barocche), Chiara Pelliccia (Deutsches Historisches Institut, Roma), Giacomo Sciommeri (Università di Roma “Tor Vergata”), Giorgio Tabacco (Ensemble L’Astrée).
Coordina: Teresa M. Gialdroni (Centro Studi sulla Cantata Italiana - Università di Roma “Tor Vergata”)

Nel corso della mattinata Stéphanie Varnerin canterà un breve estratto dalla cantata Già gl’augelli canori.

Locandina PDF >


Lunedì 7 novembre 2016, ore 18presentazione libro salvetti

Milano, Amici del Loggione, via Silvio Pellico n. 6

Presentazione del volume: Musica come pensiero e come azione. Studi in onore di Guido Salvetti, a cura di M. Vaccarini, M.G. Sità, A. Estero (Lucca, LIM - Roma, SEdM).

Edoardo Rescigno e Marco Targa illustrano i contenuti di questa ricchissima raccolta di saggi dedicata al musicologo Guido Salvetti, che sarà presente insieme con i curatori. Nel corso della presentazione il pianista Alfonso Alberti eseguirà musiche di Wagner e Liszt.

Info: Amici del Loggione - Via Silvio Pellico 6, 20121 Milano tel 02-8068.0611/2/3/4/5 - fax 02-8068.0623/25

Sommario e premessa PDF >


Giovedì 20 ottobre 2016, ore 16

Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore, Dipartimento di Storia, Archeologia e Storia dell’arte
Via Nirone 15, Aula NI. 112

Presentazione del volume: Apoteosi della musica del Regno di Napoli di Giuseppe Sigismondo (1739-1826), a cura di Claudio Bacciagaluppi, Giulia Giovani, Raffaele Mellace, con un saggio introduttivo di Rosa Cafiero. Presiede e introduce Alessandro Rovetta; interventi di Bianca Maria Antolini, Guido Salvetti, Claudio Toscani, Agostino Ziino. Saranno presenti i curatori.

Testo fondamentale per la conoscenza della musica a Napoli nel Settecento, e modello per tutte le successive sintesi storiografiche, l’Apoteosi – originariamente pensata per essere pubblicata – è rimasta invece manoscritta, e viene ora edita per la prima volta. L’edizione moderna consentirà agli studiosi di poter comodamente accedere a notizie di fondamentale importanza sui compositori di scuola napoletana, sulla didattica del canto, sui luoghi della musica a Napoli, sul nucleo fondante della Biblioteca del Conservatorio ‘San Pietro a Majella’.

scheda >  |  locandina PDF >